Tempura di agretti e salsa thai

Come già detto nelle precedenti pubblicazioni, la primavera per me significa tanta frutta e verdura sulla mia tavola considerando la grande disponibilità di primizie.

Un po’ di giorni fa vi ho lasciato una bella ricetta realizzata con gli agretti, vi ho anche detto che questo vegetale è ottimo per varie ricette compresi gli aperitivi ed ero rimasta con la promessa di pubblicarvi presto una ricetta “easy” da presentare ai vostri ospiti durante pranzi, cene o più semplicemente aperitivi in terrazza, visto che ormai il tempo sembra permetterlo. E’ una ricetta semplice che si presenta bene da sola, con un buon bicchiere di vino; la sua realizzazione è facile e veloce e sono certa non vi deluderà.

Diciamo che questo piatto soddisfa un po’ tutti: vegani, golosi dei fritti, amanti delle spezie e delle ricette facili e veloci… oggi trovate pane per i vostri denti!

La ricetta è quasi banale, forse è più complicata la salsa di accompagnamento rispetto alla realizzazione della tempura in sè però vi assicuro che è ottima.

ricetta tempura originale di agretti

TEMPURA DI AGRETTI E SALSA THAI

INGREDIENTI:

Dosi per 8 persone

– 2 mazzi di agretti

– 200 g di farina “00”

– 250 ml di birra chiara ghiacciata

– olio di semi per friggere

– 1 pizzico di sale e pepe di Penja Tuttelespeziedelmondo q.b

– 3 cucchiai di salsa di soia

– 1 peperoncino rosso piccolo affettato finemente

– ¼ di spicchio d’aglio

– 1 cucchiaio di lemongrass (citronella) tritato finemente

– 2 cucchiai di succo di lime

– 1 cucchiaio di salsa di pesce

– 1 cucchiaio di zucchero di canna

Premetto, questa è la mia versione della tempura. Esistono differenti ricette, quella che prevede l’uso delle uova e quella senza, quella con farina di riso e quella con farina normale… io solitamente la faccio basic: birra e farina, senza uova, al massimo mi concedo la variante dell’acqua frizzante ghiacciata per renderla più neutra di sapore.

Assodato che oggi la mia versione della tempura prevede l’utilizzo della birra senza le uova iniziamo a preparare questo sfizioso aperitivo pulendo gli agretti.

Eliminate le radici e lavateli accuratamente sotto l’acqua corrente per eliminare tutti i residui di terra dopodichè adagiateli su di un canovaccio pulito e asciugateli per bene.

Preparate nel frattempo la pastella: setacciate in una ciotola la farina ed aggiungete la birra a filo. Con l’aiuto di una piccola frusta eliminate delicatamente i vari grumi (non sbattete energeticamente, così da evitare di disperdere il gas della birra che servirà a rendere leggera la tempura). Ottenuta una crema liscia e vellutata insaporite con un pizzico di sale e del pepe, quindi fatela riposare in frigo per raffreddarla ulteriormente (lo shock termico tra il calore della tempura e quello dell’olio renderà il vostro fritto croccantissimo). Nel frattempo che la pastella riposa procedete a realizzare la salsa di accompagnamento.

Mettete il peperoncino affettato finemente e la citronella in una ciotolina, unitevi il succo di lime, la salsa di pesce, la salsa di soia e lo zucchero di canna. Mescolate bene e tenete da parte.

Versate abbondante olio di semi in una casseruola e mettetelo a riscaldare. Una volta raggiunta la temperatura prendete la pastella ed immergete i fili di agretti (pochi per volta) e friggeteli per pochi istanti, basteranno circa 30 secondi. Scolateli bene e fate assorbire l’olio in eccesso adagiandoli su della carta assorbente; continuate fino ad ultimare tutti gli agretti.

Servite la barba di frate in tempura con la salsa al peperoncino e citronella ed un buon bicchiere di vino bianco.

Come vedete dalle foto io ho arricchito il piatto con una tempura di asparagi bianchi che avevo avanzato, non è obbligatorio ma agretti ed asparagi si sposano molto bene.

Ricetta tempura perfetta di agretti

ricetta tempura di verdure

E’ la massima semplicità che conduce alla purezza

Jiro Ono

2,859 Visite totali, 3 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *