Plumcake glassato al limone e menta

A casa mia il momento della colazione è magico… Ebbene si, se per anni e anni nella mia infanzia rifiutavo con ogni  forza che era in me qualsiasi forma di cibo o sostanza nutriente in orario mattutino ora è diventato un rito immancabile, quel consueto “buon inizio” di giornata per me ed il mio compagno Davide.

Preparare la tavola alla sera tardi prima di coricarmi, per il giorno seguente, è un vero piacere; sapere che l’indomani mattina mi devo solo alzare e mettere sul fuoco la moca del caffè prima di svegliare la mia dolce metà è appagante…
La moca… sì… certamente! Le nostre colazioni sono semplici dal sapore antico e casalingo, dove il gorgoglìo del caffè pronto si armonizza perfettamente al suo profumo che invade la cucina, dove la mattina oltre a qualche biscotto o fetta di pane abbrustolita accompagnata da una squisita marmellata spesso sono solita far trovare un dolce… quella piccola attenzione affettuosa che rincuora sempre e fa inziare la giornata con un bel sorriso.
Il plumcake di questo post è una di quelle semplici e veloci preparazioni che, soprattutto nel periodo primaverile, sono solita a fare, piacevole e leggero, ottimo in accostamento ad una semplice tazza di tè (io vi consiglio un tè verde al soursop della Mlensa Tea); un dolce versatile, perfetto per una prima colazione ma anche per una sana e golosa merenda.
plumcake al limone
PLUM-CAKE GLASSATO AL LIMONE E MENTA

INGREDIENTI:

Dosi per 4 persone.
– 250 g di yogurt bianco
– 60 g di fecola di patate o farina di riso (a scelta vostra)
– 130 g di zucchero bianco
– 2 scorze di limone
– 100 ml di olio di semi
– 3 uova
– 180 g di farina “00”
– 1 bustina di lievito per dolci
– un pizzico di sale
– 40 g di zucchero a velo vanigliato
– acqua q.b
– foglie di menta ghiaccio
La preparazone di questo dolce è veramente basilare.
Come primo passaggio montate le uova con lo zucchero, utilizzando una frusta elettrica, in modo da ottenere un composto soffice e spumoso.
Aggiungete la farina, il lievito e la fecola setacciati, l’olio, la scorza di un limone grattuggiata, lo yogurt naturale e ammalgamate tutto fino a che il vostro impasto non sarà omogeneo e privo di grumi.
Foderate uno stampo da plum-cake con della carta forno, aiutandovi con del burro per farla aderire alle pareti del vostro contenitore, versate tutto il vostro impasto e infornate per 30 minuti a 180° con forno statico ma verificate sempre l’andamento della cottura del vostro plum-cake considerando che potrebbe variare in funzione del modello del vostro forno.
Una volta cotto, sfornate e lasciate raffreddare completamente il vostro dolce, toglietelo dallo stampo e posizionatelo su di un piatto da portata.
Per la glassa sciogliete lo zucchero a velo con poca acqua, quanto basta per creare una sorta di salsina densa che andrete ad adagiare senza spalmare sulla parte superiore del vostro plum-cake; prima che quest’ultima raddensi, come decoro e sprint gustativo, grattugiate la scorza del rimanente limone e posizionate qualche fogliolina di menta ghiaccio.
plumcake glassato
Un giorno senza sorriso è un giorno perso
Charlie Chaplin

2,162 Visite totali, 2 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *