Paccheri al forno con broccolo ilprofumodeldejavu

Vai ai contenuti

Menu principale:


Paccheri al forno con broccolo

Oggi prima di procedere allo sviluppo della mia ricetta vi voglio parlare di un alimento straordinario, una verdura per molti aspetti amata e per tanti altri odiata.
C'è chi dice che le vie di mezzo non esistono, soprattutto quando si parla dei gusti culinari, ma vi assicuro che un qualsiasi alimento, anche poco apprezzato, può trasformarsi in una pietanza golosa e raffinata se trattato nel giusto modo.
Proprio riferendomi a questa mia piccola introduzione oggi vi voglio parlare di una verdura tabù: il broccolo!
Facciamo subito una precisazione: quando si parla di questo ortaggio con il nome generico di broccolo si vanno a racchiudere diverse specie appartenenti tutte alla famiglia delle crucifere. Possiamo quindi parlare di broccolo ed intendere il cavolfiore, i cavoletti di Bruxelles, il broccolo romano, il broccolo ramoso e anche le varietà di cavoli (la cui parte edibile risulta essere la foglia) come il cavolo verza.
Per questa mia ricetta ho scelto di utilizzare la varietà del broccolo ramoso, tipico della regione Sicilia ma che trova spazio con estrema facilità anche nei banchi alimentari di frutta e verdura di tutti i supermercati e fruttivendoli del resto Italia.

Vediamo un attimo perchè il broccolo viene amato ed odiato allo stesso tempo.
Il gusto caratteristico è da molti apprezzato in quanto si sposa bene sia con carni sia con pesci importanti, ed è inoltre ottimo per la preparazione di condimenti per primi piatti che di fatto diventano poi piatti unici. Come vantaggio ha anche quello di essere un ortaggio molto dietetico infatti contiene pochissime calorie, all'incirca 27 per 100g di prodotto  crudo; diviene quindi un alimento alleato per chi vuole mantenersi in forma.
Per contro la preparazione di questo alimento, soprattutto nel fase di lessatura, può risultare a molti fastidiosa. Ebbene sì, il motivo per cui molti non apprezzano questa verdura è perchè in cottura emana un forte odore. Certo è che pesando in una bilancia immaginaria i vari aspetti, positivi e negativi, che caratterizzano questa pietanza sono certa che vincerebbe la voglia di prepararsi un piatto succulento, goloso e ricco come quello che ho preparato per voi.
Per celebrare nel migliore dei modi la stagionalità autunnale e invernale di questa verdura vi propongo questo piatto che fa sicuramente festa, una di quelle ricette che si possono trovare facilmente nelle domeniche italiane, dove la famiglia si riunisce attorno ad un grande tavolo e con gioia assapora il piatto per eccellenza che rende festoso il clima: la pasta al forno.

Paccheri al forno

PACCHERI AL FORNO CON BROCCOLO RAMOSO
INGREDIENTI:
Dosi per 4 persone.
- 250 g di paccheri di Gragnano
- 1 broccolo ramoso medio
- 1 spicchio d'aglio
- 1 porro medio
- 1 filetto di acciuga
- 1 cucchiaino di concentrato di pomodoro
- 150 g di mozzarella
- 100 g parmigiano reggiano
- 2 cucchiai di pane grattato
- olio, sale e pepe q.b

Questa è una di quelle ricette dove all'interno degli ingredienti principali si deve far posto anche ad uno speciale: il tempo!
Esattamente, il tempo, ricco di amore e passione per quel tipo di cucina che è tutto fuorchè quella "smart"
ormai troppo di moda, dove tutto viene preparato in massimo 15 minuti.
Questa preparazione possiamo definirla allora un "long food", dove il tempo necessario per l'elaborazione del piatto va di pari passo con il piacere di creare un piatto conviviale da gustare in famiglia in una splendida domenica autunnale.
La prima cosa che dovete fare per preparare questi deliziosi paccheri al forno è il sugo (chiamiamolo sugo, anche se in realtà è un condimento a base di verdure).
Procedete quindi pulendo accuratamente le cimette del broccolo, lavatele e mettetele a lessare in acqua salata (uno dei trucchi per far rimanere verde il vostro broccolo) per 10 minuti. Nel frattempo che questo cuoce pelate l'aglio, mondate il vostro porro e tritatelo finemente, mettete il tutto ad appassire dolcemente in padella con un filo d'olio extravergine di oliva.
Quando il vostro soffritto inizierà a prendere colore aggiungetevi un mestolino d'acqua di cottura del broccolo, un cucchiaino di concentrato di pomodoro e mescolate. Togliete l'aglio ed una volta che il broccolo si sarà lessato e risulterà ancora al dente scolatelo ed aggiungetelo al vostro soffritto (abbiate cura di tenere la vostra acqua di cottura). Fate insaporire bene le cimette del broccolo aggiungendovi anche un filetto di acciuga, lasciate cuocere per circa 15 minuti fino a che le cimette non si saranno completamente sfaldate.
Nell'acqua di cottura del broccolo già salata tuffatevi i paccheri e lasciateli cuocere fino a che non vi risulteranno al dente, quindi scolateli.
Prendete un pirofila da forno, oliatela e cospargetevi un cucchiaio di pane grattato; a questo punto sistemate i vostri paccheri uno vicino all'altro in senso verticale con l'aiuto di un cucchiaino, dopodichè procedete al riempimento con il vostro condimento a base di broccolo.
Quando tutti i paccheri saranno riempiti cospargeteli di mozzarella, versatevi sopra il rimanente sugo a base di broccolo e il grana e metteteli in forno a cuocere per 20 minuti a 160° e altri 5 minuti con funzione grill.
Quindi portateli in tavola direttamente sulla pirofila.

Paccheri con broccolo
Paccheri alla siciliana
"Vroccula e predicaturi dopo Pasca perdunu  'u sapuri - Ogni cosa va fatta al tempo giusto"
Pizzo Calabro


2 Commenti



08 gennaio 2017 alle 19:00
Che grazioso il tuo blog, ci sono molte ricette interessanti come questa pasta che veste di gusto un ortaggio della famiglia delle Cruciferae dal sapore un po' timido ma così cucinato attira all'assaggio. Aspetto con curiosità la ricetta hai pensato per il mio contest. Un abbraccio


ilprofumodeldejavu
08 gennaio 2017 alle 19:52

Ciao Serena! Grazie infinite per i complimenti il pensiero è reciproco, sei molto brava la tua ricetta dei cavoletti per il contest era estremamente interessante ! Presto ti inoltrerò le ricette con cui sono intenzionata a participare al contest da te elaborato. Se ti fa piacere rimanere connessa con me fai il login sei la benvenuta. Una buonaserata.

Lascia un commento
Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




 
Torna ai contenuti | Torna al menu