Tortano pasquale

Ci siamo!!! Questa domenica è Pasqua!!!

Sebbene solitamente si dica “Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi”, a me e Davide queste festività piace festeggiarle in famiglia con i nostri cari.

Quest’anno abbiamo deciso di riunirci nella nostra nuova casetta. Domenica saremo in otto ed il menù è già stato scelto: non rispetteremo molto la tradizione pasquale fatta di agnello e torte salate, abbiamo optato per un pranzo un po’ meno impegnativo ma che ci consenta comunque di passare qualche ora gradevole in compagnia.

Noi tre donne di casa (io, mamma Daniela e mamma Lia) ci siamo divise i compiti così da non affaticarci troppo e goderci la giornata; domenica vi farò un video per auguravi una buona Pasqua e mostrarvi anche quello che sarà il nostro pranzo.

Nel frattempo però non è Pasqua se in tavola non arriva almeno una ricetta tradizionale di questo periodo, così ho deciso di realizzare per voi il tortano napoletano o, meglio, una versione personale creata dall’unione di questa torta salata e del casatiello napoletano, entrambe ricette pasquali partenopee che si differenziano l’una dall’altra per la presenza delle uova e per la forma.

Io realizzo il mio tortano nella sua classica forma a ciambella unendo le uova tipiche invece del casatiello. Si sa, le ricette tradizionali hanno mille varianti; non esiste una ricetta unica, ogni famiglia ha la sua e questa è la mia versione.

Abolisco i ciccioli estremamente pesanti e calorici e colgo l’occasione per svuotare il frigorifero da tutti i ritagli di salumi e formaggi avanzati. Così riesco ad accontentare Davide, che ama molto questo piatto, e a fare economia casalinga con una ricetta che si può definire tranquillamente del riciclo.

 tortano napoletano-casatiello - torte salate di pasqua
TORTANO PASQUALE

INGREDIENTI:

Dosi per stampo da 24 cm

– 500 g di farina “00”

– 300 ml di acqua tiepida

– 15 g di lievito di birra

– 150 g di strutto

– 50 g di parmigiano grattugiato

– 300 g di salumi misti a dadini (prosciutto cotto, salame e salsiccia piccante)

– 100 g di provolone a dadini (va benissimo qualsiasi formaggio)

– 6 uova

– 1 cucchiaino di zucchero

– olio extravergine d’oliva, sale e pepe q.b

Versate in una ciotola il lievito con l’acqua tiepida, il cucchiaino di zucchero e metà della vostra farina. Iniziate a lavorare l’impasto con la planetaria o un mestolo di legno, il composto risulterà appiccicoso ma va benissimo così.

Coprite l’impasto con un telo e fatelo riposare per almeno un’ora fino al raddoppio del suo volume. Trascorso il primo tempo di riposo riprendete l’impasto, unitevi la restante farina, il sale e lo strutto ed amalgamate bene sino ad ottenere una pasta liscia, morbida ed omogenea.

Fate lievitare l’impasto per altre due ore. Nel frattempo mettete a cuocere in acqua due uova ed una volta sode sbucciatele e tagliatele in 6 spicchi. Prendete i salumi ed i formaggi e tagliateli a dadini piccoli.

Riprendete l’impasto ben lievitato, stendetelo con le mani sino ad ottenere un rettangolo di pasta spesso circa mezzo centimetro e tenete da parte un piccola porzione di pasta che vi servirà in seguito. Cospargete la superficie del tortano con parmigiano, salumi e formaggi a dadini, spicchi di uova sode e spolverate con del pepe ed un giro d’olio.

Arrotolate la pasta creando un rotolo ben farcito dopodichè adagiatelo in uno stampo per ciambelle, precedentemente oliato e ricoperto di pan grattato.

Fate riposare l’impasto per altri 30 minuti, prendete le 4 uova crude e lavatele bene sotto l’acqua corrente; adagiatele sulla superficie del tortano, con la pasta rimasta create 8 strisce di pasta ed utilizzatele per fermatevi le uova. Infornate a 200° (forno preriscaldato) per 40 minuti.

A metà cottura spennellate la superficie del tortano con tuorlo d’uovo sbattuto, con del latte e cospargete con semi di sesamo.

Questa ricetta è perfetta anche da presentare come centro tavola per il pranzo pasquale e, se vi dovesse avanzare qualche pezzettino di tortano, sarà l’ideale per arricchire il cestino del pic-nic di pasquetta!

torte salate di pasqua

ricette tipiche di pasqua

Tutto è più facile da dire in una cucina, tutto è sfumato da questa intenzione di condivisione, e l’appetito fa scorrere nuova linfa nelle cose
Serge Joncour

2,280 Visite totali, 6 visite odierne

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *