Crostata con marmellata di lamponi e crema al limone

Non sono una ragazza che ama molto le feste commerciali come San Valentino o la festa della donna, questo perchè sono convinta che ogni giorno possa essere quello giusto per un dolce pensiero, una carezza o una piccola attenzione verso il nostro compagno/a o nei confronti di una donna in generale.

Nonostante questa premessa, come food blogger sento la necessità di creare ricette che siano in tema anche con queste ricorrenze.

Il giorno dell’otto marzo si sta velocemente avvicinando ed o ho colto la palla al balzo per realizzare questa golosa crostata di crema al limone e marmellata di lamponi. Sì, non la solita torta mimosa che oramai è vista e rivista, ma un classico dolce italiano che è perfetto per questa giornata (visto il suo colore in perfetta sintonia con il fiore d’eccellenza della festività) ma è ottimo anche per mille altre occasioni.

Quest’anno ho avuto la fortuna di ricevere un po’ di nuove collaborazioni e questa torta è stata pensata per il panificio Pane Quotidiano di Vicenza dove sarà anche in vendita, in questi giorni, nella versione classica ovvero semplicemente crema al limone; ma è stata anche pensata con la variante della marmellata, per soddisfare in primis il mio gusto personale (trovo che la crostata di crema al limone sia tanto dolce e per bilanciare il gusto mi serviva un tocco di asprigno) ed in secondo piano, ma non meno importante, realizzare la mia prima ricetta per la Rigoni di Asiago con cui ho iniziato da poco la collaborazione. Nasce così questa crostata, un po’ dolce e un po’ asprigna, colorata e primaverile, perfetta per un dolce pensiero per le donne della vostra vita.

crostata marmellata lamponi e crema al limone

 

CROSTATA CON MARMELLATA DI LAMPONI E CREMA AL LIMONE

dosi per 2 tortiere da 16 cm

Per la frolla:

  • 300 g di farina
  • 120 g di burro
  • 150 g di zucchero
  • 2 uova
  • 1 limone (solo la buccia)

Per la crema:

  • 500 ml di latte intero
  • 150 g di zucchero
  • 6 tuorli
  • 35 g di fecola di patate
  • 35 g di farina 00
  • 2 limoni (solo la buccia)
  • 1 vasetto di marmellata ai lamponi Rigoni di Asiago
  • fiori eduli

La preparazione di questa torta segue in linea di massima il procedimento per la realizzazione della classica crostata.
In una ciotola unire la farina, il burro, lo zucchero, le uova e la buccia grattugiata di un limone.
Impastate velocemente con le mani fino ad ottenere una palla di pasta liscia ed elastica. Fatela riposare in frigorifero ricoperta di carta pellicola per almeno 1 ora.
Nel frattempo preparate la crema al limone. Fate scaldare in un pentolino il latte con la buccia grattugiata dei due limoni, fate prendere il bollore e lasciate intiepidire.

Nel frattempo montate i tuorli con lo zucchero fino a quando non avranno raddoppiato il loro volume, unite la fecola di patate e la farina ed amalgamate bene togliendo gli eventuali grumi. Unite a filo il latte mescolando bene e rimettete sul fuoco. Fate cuocere a fuoco basso per 15 minuti finchè la crema non si sarà ben addensata.

Preriscaldate il forno a 150°. Foderate con della carta forno le due tortiere a cerniera, riprendete la frolla dal frigorifero e con l’aiuto di un mattarello stendetela fino a raggiungere uno spessore di mezzo centimetro. Foderate le due tortiere con la frolla e con una forchetta bucherellate il fondo. Versate ora mezzo vasetto di marmellata su ciascuna torta, spalmatelo uniformemente e unite anche la crema ottenendo due strati distinti di marmellata e crema.

Infornate per 50 minuti. Verso la fine del tempo di cottura se la vostra crostata tende a scurirsi troppo potete coprirla con dell’alluminio.

Fate intiepidire e decorate con qualche fiore edule e dello zucchero a velo.

crostata marmellata lamponi e crema al limone

crostata marmellata lamponi e crema al limone

Essere donna è così affascinante. È un’avventura che richiede un tale coraggio, una sfida, che non finisce mai

Oriana Fallaci

1,351 Visite totali, 2 visite odierne

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *