I Molinetti

Avrete sicuramente notato la nuova apertura nel mio blog dello spazio dedicato alle collaborazioni.
Ebbene sì, sono iniziate delle cooperazioni molto interessanti con aziende italiane che si contraddistinguono per la loro attenzione nel lavorare prodotti provenienti unicamente dal territorio in cui sono localizzate. Aziende che hanno fatto del loro punto di forza la sinergia tra i vari soggetti coinvolti, agricoltore e ambiente.
Una di queste è il Molino Filippi, azienda dell’alto vicentino con una storia ultracentenaria alle spalle ed un legame inscindibile con la tradizione e la terra.
La forza di questo molino è l’attenzione verso la qualità del prodotto finito e la ricerca di innovazione strutturale che soddisfi le continue esigenze di mercato.

I prodotti da loro forniti per questa collaborazione sono tutti proveniente dalla lavorazione del mais, parliamo quindi di farine.

Al di là dell’utilizzo di quest’ultime che scoprirete insieme a me non ricade unicamente nella classica preparazione della polenta, non tutti sanno forse che la farina di mais alimentare è costituita dal 75-80% di carboidrati, ha un basso contenuto di grassi (per altro insaturi e quindi con un tenore di colesterolo irrisorio), è ricca di vitamina A (carotene) ad azione antiossidante e di molti sali minerali.
Ha proprietà diuretiche, emollienti, energetiche, nutritive e ricostituenti. Essendo priva di glutine si rende adatta all’alimentazione di persone intolleranti a questa proteina. Possiamo dunque dire che è un alimento di rilievo da inserire all’interno della nostra dieta alimentare.
Oggi vi ho preparato dei biscottoni che nella forma e nel nome ricordano immancabilmente il luogo di lavorazione del mais, questa splendida materia prima. Oggi “gusterete” i miei Molinetti.
Sono dei classici biscotti antichi provenienti dalle cucine delle nonne venete che erano solite adoperare la farina di mais assieme ad altri tipi di farine.
Si usava mescolare differenti farine per un discorso prettamente economico in quanto la reperibilità della farina di mais era molto alta e ad un basso costo in quanto nelle campagne venete, sopratutto vicentine, la coltivazione di questo cereale era predominante. Oggi questa scelta può essere fatta sia per incrementare le proprietà nutritive dei nostri preparati arricchendoli delle vitamine presenti nel mais, sia per esigenze di alimentazione in quanto essendo un alimento senza glutine può essere impiegato anche da persone celiache. Io vi consiglio di impiegare questa farina anche per un discorso che vada a coprire prettamente la sfera del gusto, infatti la farina di mais arricchisce gli impasti di una caratteristica corposità rendendoli piacevolmente “scrocchiarelli”.
biscotti con farina di mais
I MOLINETTI

INGREDIENTI:

Dosi per 25 biscotti.
– 150 g di farina di riso
– 2 uova
– 90 g di zucchero
– 100 g di burro
– scorza di limone grattugiata
– 1/2 bustina di lievito per dolci
– 1 pizzico di sale
– marmellata di lamponi q.b.
– marmellata pétale de jasmin
Come prima cosa mettete a sciogliere delicatamente a bagnomaria il vostro burro.
Unite le due farine avendo cura di setacciarle (sopratutto la farina di riso in modo da renderla bella ariosa). Mettete nella ciotola con le farine tutti gli altri ingredienti partendo con la mezza bustina di lievito, la scorzetta di limone grattugiata, lo zucchero, il pizzico di sale, le due uova e in ultimo il burro tiepido.
Amalgamate bene tutti gli ingredienti ed impastate delicatamente fino a che non avrete ottenuto un composto liscio, compatto e non appiccicoso.
A questo punto preriscaldate il forno a 180° modalità statica, in modo da trovarlo ben caldo una volta che i vostri biscotti saranno pronti.
Prendete il vostro impasto e stendetelo con l’aiuto di un mattarello raggiungendo uno spessore di mezzo centimetro dopodichè con l’aiuto di un coppa pasta o di una tazzina ricavate tutti i vostri 25 dischetti e posizionateli su una placca ricoperta di carta forno.
Con il pollice esercitate una leggera pressione al centro di ogni biscotto ricavando così una piccola conca dove andrete ad adagiare mezzo cucchiaino di marmellata, alternate due tipi di quest’ultima facendo ricadere la scelta in marmellate differenti tra loro sia nel colore che nel sapore.
A questo punto infornate i vostri biscottoni per 15 minuti, controllando a 10 minuti lo stato di cottura.
Serviteli tiepidi con uno strato di zucchero a velo.
biscotti gluten free
Il mio suggerimento è di servire questi biscotti con una bella tazza fumante di tè; scegliete voi l’aroma, io vi consiglio un tè verde al gelsomino che richiamerà immancabilmente l’aroma della marmellata gourmet pétal de jasmin.
biscottoni di mais e riso
i biscotti del Molino
Nel ‘povero’ chicco di mais, la ricchezza di un molino
Molino Filippi

1,114 Visite totali, 4 visite odierne

6 Commenti

    1. Grazie infinite Domenico, sai quanto sia utile il tuo giudizio dato che hai modo di commentare sia la presentazione che il gusto delle mie riccette, dandomi la possibilità di migliorarmi sempre un pochino di più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *